Utilizziamo i "cookie" per facilitare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

La casa di Gianni

 casa3

Che cos'è?  

Un progetto attuato in seguito alla legge sul Dopo di Noi 112/2016 che prevede l'attuazione di percorsi di accompagnamento per l'uscita dal nucleo familiare di origine delle persone con disabilità.

 

A chi è rivolto? 

  E' rivolto a persone con disabilità in situazione di maggior adeguatezza determinata dai parametri del bando a cui ha aderito la rete "Dopo di Noi Ovest- Vicentino" di cui la Cooperativa è patner.Ad oggi, "A casa di Gianni" sono 9 i soggetti che dall'estate 2019 sperimentano l'esperienza dell'abitare autonomo, secondo un programma annuale di presenze che vede 5 persone co-presenti.

 

Che cosa facciamo? 

La "Casa di Gianni" è una  abitazione in cui si realizza il progetto. Si trova a Chiampo (VI) ed è destinata per volontà della famiglia Ferrari alla Cooperativa Moby Dick con il vincolo di essere utilizzata come struttura di accoglienza a beneficio del figlio e di altre persone con disabilità. 

gigliolaefedericacena

 

Obiettivi del progetto sono: promuovere lo sviluppo di capacità individuali volte al co-abitare con altre persone e al gestire insieme la vita quotidiana; facilitare l'emancipazione della famiglia; incentivare la capacità di scegliere, di assumere decisioni sia in autonomia che in gruppo; creare nuove opportunità per l'uso del tempo  libero.

Le azioni riguardano tutti gli ambiti della vita: dalla cura della persona, alla gestione domestica, alle attività fuori casa, alle attività di socializzazione, sportive, del tempo libero etc...

Le persone con  disabilità inserite possono contare sulla presenza di  personale con specifiche competenze (educatori professionali e operatori socio sanitari) e con esperienza nell'ambito della disabilità.

Sono inoltre coinvolti anche figure professionali a titolo di esperti, qualificati nell'attuazione di attività  che possono essere realizzate sia dentro che fuori casa ( es.  esperti di arte-terapia, di musico-terapia, di pet-therapy, istruttori di  attività motoria e sportiva, etc.).

Rientra nella finalità del progetto il coinvolgimento della comunità locale per creare una nuova sensibilità verso la persona con disabilità e il suo diritto a un progetto di vita e di autorealizzazione personale. In questa ottica si è creata una rete di volontariato nel territorio che coinvolge le realtà come la Parrocchia con i gruppi scout, il gruppo Unitalsi e altre associazioni di volontariato che si propongono per alcune attività, in particolare quelle di socializzazione come le uscite e/o le gite.

 

   

Per l'avvio del progetto sono stati necessari degli interventi strutturali e di arredo per i  quali abbiamo avuto il contributo di aziende attive sia a livello locale che internazioale, sensibii all'iniziativa e all'inovazione che la stessa può portare nel futuro delle persone con disabilità.

  Un grazie particolare a:

  - NARDI S.p.A. di Chiampo (VI) che con l'iniziativa di Natale ci ha permesso l'acquisto di arredi ed armadi per parte del reparto notte e del soggiorno oltre che la realizzazione di un impianto di riscaldamento supplettivo nei locali del piano terra;

- JONSON & JONSON che ha finanziato parte dell'arredo del nuovo reparto notte realizzato all'interno della casa.

 

 

                   armadio1                           armadio2armadio3